21 October 2017

Tre sketch di Comicità involontaria



Dino Risi, regista di culto della commedia all'italiana aveva ragione nel sostenere che oggi è impossibile rifare film come "I mostri" o il "Sorpasso", perché la comicità si è trasferita  direttamente nella politica.   Soprattutto quando è involontaria. Ecco uno sketch da far sbellicare dalle risate: la Boldrini che lancia l'appello accorato ad Asia Argento, a non lasciare l'Italia. "Non ho avuto modo di chiamare Asia Argento perché sono in missione a New York e in Canada. Le mando, però, questo messaggio: bisogna rimanere in Italia per rafforzare la solidarietà tra donne. Asia non mollare».

Muahhhha- ah! ah! ah!


Gli italiani afflitti da mille traumatici problemi hanno una priorità assoluta: tenersi un gran genio come Asia Argento, un patrimonio dell'Unesco da custodire gelosamente e della quale menare vanto. L'attrice supertatuata che denuncia il suo molestatore, il crasso produttore Harvey Weinstein della Miramax, 20 anni dopo averne incassato tutti i vantaggi professionali, è già un caso. E' in lizza per l'assegnazione della statuetta Stupidity Academy Award. La presidentA della Camera, Laura Boldrini, è scatenata con la stampa al telefono da New York e manda il suo appello accorato, della serie, Asia resisti alle molestie!sei tutte noi!
A Laure', facce ride'!!! 
Siam pronti alla Morte, dice l'inno nazionale, ma non a morire rotolandoci per terra dalle risate nell'ascoltare simili baggianate. Non c'è nulla di più ridicolo di chi si prende maledettamente sul serio.

-----------------------------------------------------------------



Passiamo al secondo sketch dei nuovi Mostri con questa sceneggiatura: Salomé-Maria Elena Boschi e la sua danza dei sette veli, Erode Renzi che accontenta i suoi capricci, e la testa decollata del Battista Visco servita su un piatto. Le cose devono essere andate più o meno in questo modo.
C'è di mezzo il caso Banca Etruria e tante altre consorelle "popolari". La Boschi che ha sempre molta influenza sul Putto di Rignano sull'Arno, deve aver chiesto un'exit strategy per il su' Babbo. E allora, ecco partire Renzi lancia in resta, con ritrovato furore "populista" a credito, pronto a richiedere le dimissioni del governatore di Bankitalia Ignazio Visco. Sgomento di Gentiloni messo al corrente last minute, freddo disappunto di Mattarella ("l'autonomia di Bankitalia non si tocca!"), levata di scudi del suo partito, dato che la specialità di Renzi è quella di non saper mettere insieme nemmeno le truppe cammellate dei suoi piddioti. E' assai probabile che Visco incassi una secondo nomina e resti in carica. Dopo il trionfo dei NO al referendum del 4 dicembre 2016, provaci ancora Matthew! Grande stoffa e stazza di leader, non c'è che dire


Come si dice nei giochi a quiz, tipo la Ruota della Fortuna: ritenta, sarai più fortunato! 



Ma il treno dei suoi desideri all'incontrario va...
---------------------------------------------------------------



Terzo sketch: Minnì Tirabusciò, scatenato anche lui dopo il vertice sulla sicurezza sulle macerie di Ischia, un'isola sicura, molto sicura. Specie Casamicciola, dove qualche mese fa c'è stato il terremoto. Nell'intervista riportata da La Stampa, potete trovare una frase-chiave che farebbe rizzare i capelli in testa anche ad un pelato come lui. Alla domanda su come combattere l'Isis che sta capitolando a Raqqa (Siria) il prode Marco risponde con sicumera: «Il nostro obiettivo è una grande alleanza fra governi e provider contro il terrorismo. Bisogna trovare il modo di intervenire senza mettere in discussione la grande apertura democratica consentita dai social e dall’accesso alla Rete».




Capito? Il solito "terrorismo internazionale" appena capitolato (si fa per dire) a Raqqa, ma ancora operativo caso mai i foreign fighter dovessero rientrare in Patria, fornisce un pretesto d'oro al Nostro: il bavaglio alla Rete. Provider privati e Governaccio Piddiota, unitevi e combattete gli odiati "populisti". 
Esilarante! ma non è finita.

Il solerte Minnì o' Calabrisello ha chiesto di pagare il costo del servizio di sicurezza ai seggi lombardi e veneti nel corso del referendum che si terrà domenica 22 ottobre (che è domani). La comunicazione è arrivata mercoledì alle due Regioni da parte del ministero dell’Interno, con la richiesta di pagamento di 2.044.875,00 euro per i costi di utilizzo della forza pubblica connesso alla consultazione. A due giorni dall’apertura dei seggi, senza preavviso,  Minnì presenta pure l'addition s'il vous plaît.
L'Italia è stata minata e disseminata di referendum radicali della Prima e seconda Repubblica (spesso inutili e senza quorum), ma non sono mai mancati i servizi di sicurezza dello stato ai seggi. Mi pare evidente il tentativo ostruzionistico nei confronti di un diritto civico sancito dalla costituzione. Perciò domenica 22 i cittadini lombardi e veneti corrano ai seggi per il SI'.
Le ragioni le ho già espresse nel mio recente post del 12 ottobre.

Ma giunti a questo punto, fosse anche un referendum di consultazione per la licenza di vendere caldarroste in Piazza Duomo e in Piazza S. Marco tra i piccioni, è il caso di andare a votare.

Buone caldarroste domenicali!
SIiiii!!!


52 comments:

Massimo said...

In che mani siamo ! Noi l'abbiamo capito da un pezzo, speriamo che si traduca in una valanga che travolga le Boldrine, i Renzi, le Boschi e i Minniti alle prossime elezioni.
A cominciare dai referendum del Lombardo-Veneto, passando per la Sicilia e il Lazio e con il botto finale delle politiche di primavera.

Nessie said...

Gi°, ci sarebbe da ridere se non fosse che invece la situazione è per davvero tragica. Mani di Buoni a Nulla, capaci di Tutto!

Pure di presentarci il conto per esercitare il diritto al voto!

Eleonora said...

Boldrini che si preoccupa di far restare la argento ma fa continuare a scappare migliaia di giovani (e non più giovani) italiani all'estero, si, è da barzelletta. Che vuoi che ti dica, i tuoi post sono sempre realistici.

Fanno schifo. Fanno letteralmente schifo, altro che ridere. Ho scritto qualcosa sull'arrivo del trenino fonzarelliano nel distretto calzaturiero marchigiano.

Nessie said...

Grazie Ele. Peccato che non vi siate preparati una vagonata di verdure per il fatidico lancio. Ma che siano vizze e ammuffite. Non deve andare sprecata nemmeno una foglia di cavolo fresco. Che questa gentaglia dopo tutto quello che succede abbia ancora la faccia di palta di farsi vedere in giro, è il colmo dei colmi. E col trenino DESTINAZIONE ITALIA, pagato con denaro pubblico!

Jacopo Foscari said...

La Boldrini che commenta la Argento che la smolla ai produttori per poi fare la finta indignata è la stessa Boldrini che stava zitta sullo stupro di Rimini?

Anonymous said...

Per la miseria che rassegna di spettacoli di regime!!! Questa è tutta roba loro, noi purtroppo siamo gli "spettatori" paganti in ogni senso. E paghiamo salato. Tra tutto, quello che mi è meno comprensibile è la questione della Arg.: cosa sono quelle foto sorridente a braccetto con lo stupratore successive allo stupro? Come può essere? Poi non ho capito: dopo lo stupro, lo stupratore le ha dato da lavorare? E lei ha accettato? Possibile? E' così? Ho capito male?
PS: la Bold. non mi sembra prendesse le difese della Meloni, donna, insultata dalla Arg. sui social dopo la gravidanza. Come mai?
Scarth

Nessie said...

Esattamente, Jacopo. Ed è la stessa che quando Kabobo fece la strage col piccone al Niguarda (5 persone) ebbe la sfacciataggine di commentare con una frase che iniziava con "...se dovesse essere colpevole...". Un balordo di negro si aggira col piccone in mano all'alba e lei non trova di meglio che rassicurare le famiglie delle vittime con un "se...". Una boldrinata al giorno ci farà collassare.

Nessie said...

Scarth, ormai parlare delle boldrinate è come compilare i Bestiari medievali. Sì, è una rassegna di pessimo baraccone di regime.
Una nota per il Pentolaio e il suo trenino ciuff-ciuff. A occhio e croce mi pare di intuire dopo questo ennesimo svarione su Bankitalia che i poteri forti che ruotavano intorno al suo Giglio tragico, lo stiano abbandonando.

Fosse per me gli manderei qualche extracomunitario di quelli che molestano i tragitti ai pendolari, per fargli vedere l'effetto che fa.

Gravissimo Minniti che fa pagare il conto al diritto di referendum!

Nausicaa said...

Molto fine la Argento che nella foto in alto manda affanc... col dito medio alzato nel suo social. per non dire dell'immagine choc in cui fa lingua in bocca con un cane, chiusa in una gabbia. E questa qua ha pure il coraggio di fare la verginella violata? Senza contareche non ha nemmeno l'alibi di essere una starlet sconosciuta, dato che è figlia di iun regista. Ecco cosa dice di lei un esponente dell'Aidaa su quella foto col cane.

http://www.approdonews.it/giornale/?p=279387

Con la Madama Boldinova che da NY lancia anche proclami in sua difesa? sembra di assistere a una gabbia di dementi in libera uscita

Nessie said...

Letto Nausicaa, grazie. il presidente dell'Associazione difesa animali accusa la Argento di aver fatto uno spot pro zorastia, vedo. Magari l'intento reale non sarà stato quello, ma è una bruttissima immagine e per di più anche disgustosa.
Asia Argento è una coatta volgarissima e lo si è visto anche contro la povera Meloni. Ovviamente in quel caso la Boldrinova se ne è lavata le mani. Sì, oltretutto essendo figlia di un regista noto come Dario Argento e di un'attrice come Daria Nicolodi non ha manco l'alibi di dovere essere obbligata fare casting cinematografico attraverso l'alcova come avviene per le aspiranti stelline sconosciute.

Anonymous said...

Generi di conforto per migranti solitari.
http://www.lanazione.it/viareggio/cronaca/migranti-camaiore-incontri-amorosi-1.3475765

XY

Anonymous said...

https://www.facebook.com/conviei/videos/1333469253410216/

Tanto per distrarsi.

IL SAURO

Nessie said...

XY, ho visto. Stanno provvedendo anche al meretricio per le "risorse", a quanto si capisce. E in più li pagano pure.

Nessie said...

Ho visto il video sui coatti rapinatori, grazie Sauro. Sembra una parodia ma è la realtà. Chi è il fine "trovatore"? Geniale! :-)

Nessie said...

E' sulla falsa riga del lettore che, disperato, scrive una lettera a Paul Craig Roberts (link messomi da Alessandra) :


Ho ammainato la mia Rebel Flag (la bandiera sudista degli stati confederati ndVdE), (che non si può più comprare su Ebay), e ho staccato l’adesivo della National Rifle Association dalla finestra sul davanti di casa.
Ho disinstallato il mio sistema di allarme e lasciato quei cacasotto del Neighborhood Watch (ronde di cittadini che vigilano sulla sicurezza del quartiere, NdVdE).
Invece ho comprato due bandiere pakistane e ne ho messa una a ogni angolo del giardino davanti casa. Poi ho comprato la bandiera nera dell’Isis (che SI PUÒ comprare su Ebay) e l’ho innalzata sul pennone portabandiera.
Ora la polizia, lo sceriffo, l’FBI, la CIA, la NSA, l’Homeland Security, i servizi segreti
ed altre agenzie tengono sotto controllo la mia casa 24/7.
Non mi sono MAI sentito più sicuro e risparmio i 69.95 dollari al mese che mi addebitava il servizio di sicurezza privato.
In più, per quando vado a fare acquisti o viaggio, mi sono comprato un burka. Tutti si scansano al mio passaggio e la sicurezza non può perquisirmi.
Se mi dovessero chiedere perché un uomo indossa il burka, posso sempre rispondere che quel giorno mi sentivo donna.
Maledizione… finalmente sicuro! God bless America

Jacopo Foscari said...

Un po' sulla falsariga dell'articolo di PC Roberts questo video dell'attore comico australiano Neel Kolhatkar, chimato "Modern Educayshun"

https://www.youtube.com/watch?v=iKcWu0tsiZM

Nessie said...

Carino! Molto brillante. Ma la verità è che a noi resta solo l'esercizio dello sberleffo e della caricatura (fino a che ce la lasciano fare), se non passiamo alla fase 2.

Anonymous said...

Scusate ma tanto per rinfrancarci da tante schifezze che solo la sinistra italiota può creare godiamoci la bella e promettente notizia che anche alle elezioni politiche nella Repubblica Ceca stravince la Destra cacciando via i poveri socialdemocratici che subiscono l'ennesimo crollo devastante. Naturalmente giornali e Tv di regime ci tenevano nascosto accuratamente l'importante evento ! Cresce la Destra in Europa e forse aumenta la voglia di fuggire da quell'aborto di Bruxelles e rispedire a casa loro tutti gli extracomunitari invasori.
Max da Roma.

Nessie said...

Buone notizie che lasciano ben sperare. Questa ciofeca prima collassa e meglio è per tutti noi.

Anonymous said...

siamo allegri oggi ? Bene riuscirci nonostante tutto questo mare di m...a fa bene alla salute, e" restare in salute" è il più grande dispiacere che possiamo dare a queste p..... "signorie" LORO.
ws

Nessie said...

Questo è poco ma sicuro. Si vede che gli amici si sono fatti contagiare dallo spirito del post sul grottescume che ci fanno sorbire e allora ciascuno manda un video "politicamente scorretto".

Nessie said...

PS: la Boldrini è più intelligente che bella: fronte bassa, occhi spioventi da cocker spaniel bastonato, voce querula e chioccia, eloquio ripetitivo e privo di costrutto.
Poi c'è Minnì dall'aria trucidona che finge di mettere tutto a posto, ma continua a spedirci risorse. A breve, se perseveriamo nel vizio di scrivere le nostre caxxate, passeremo per pericolosi "foreign fighters" dell'Isis. E verremo censurati.

L'Isis invece verrà lasciata industurbata.

Jacopo Foscari said...

Un segnale positivo, ora finalmente si può dire in diretta televisiva che Mani Pulite fu un golpe targato U$raele contro Craxi e Andreotti, rei dell'affronto di Sigonella e di avere tenuto posizioni troppo filo-arabe, facendo schiumare il trattorista molisano, che di quel disegno eversivo fu esecutore insieme alla cricca rossa delle procure meneghine Colombo, Borrelli, Davigo etc.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/cosa-dici-vai-c-lite-tv-pietro-fusaro-1454337.html

Nessie said...

L'avevo già guardato sul Fatto, grazie. Se poi lo dice uno di sinistra come Fusaro, allora fa anche più effetto. Di Pietro resta il solito burino di Montenero di Bisacce a cui la verità fa male e brucia parecchio. Non gli resta che insulti e parolacce. Un burattino a cui i sui padroni d'Oltreatlantico, hanno già tagliato i fili da tempo. As usual. La politica USA-e-getta è sempre quella.

Alessandra said...

Quando vedo il tg o qualche "dibattito" in tv (anche quelli dei programmi cosiddetti "d'intrattenimento", visto che quelli di "approfondimento politico" cerco di non beccarli neanche per sbaglio) mi chiedo se siano programmi di satira, roba che nemmeno gli sketch del Bagaglino.
Poi scuoto la testa perché è tutto vero, e Dino Risi aveva perfettamente ragione.
"I mostri" ormai sono una sempiterna serie tv, trasmessa tutti i giorni, a tutte le ore, a reti unificate. Con tanto di giornaletti dedicati (stampaglia) e appendici su Internet (i social network sono una miniera).
La Boldrini sta scavando così tanto (visto che il fondo lo ha toccato da un bel pezzo) che ora dovrebbe trovarsi quantomeno al livello della fossa delle Marianne.

Minniti "il duro" ammette che i terroristi arrivano anche sui barconi, sia pure specificando che si tratta di "foreign fighters in fuga". Evidentemente hanno capito che anche per il loro scellerato piano gli conviene di più ammetterlo anziché negarlo, come dimostrano le varie leggi-bavaglio che giustificano proprio con la necessità di prevenire il terrorismo.

Avevo immaginato che c'era Etruria ridens dietro l'iniziativa del Bombarolo, che si è però rivelata un boomerang.
E ora dichiara che non ha nulla da ridire su un'eventuale riconferma di Visco. Questo dà l'idea di quanto stia faticando a riguadagnare la popolarità dell'epoca "rottamatore" e a poco serve chiamare "viaggi d'ascolto" quella che è una campagna elettorale itinerante. Cambiare i nomi alle cose non ne modifica la sostanza.

Avete fatto caso che nel referendum per l'autonomia il contrario di SI non è NO, ma l'astensione, perché possono solo sperare nel mancato raggiungimento del quorum.
Magari sono gli stessi che esortano ad andare a votare in tutte le altre occasioni ....
Le campagne a favore del NO sono state pressoché inesistenti, forse perché è difficile e addirittura controproducente tentare di convincere gli elettori che certe politiche è meglio lasciarle gestire dagli amministratori statali. Del resto, il motivo è da anni sotto gli occhi di tutti.

PS: dal bel video di Neel Kolhatkar si evince che il PolCor è così determinato a voler etichettare e inglobare tutti - anche chi si pone al di fuori - da dare una definizione anche a chi sta bene nel proprio corpo e non vuole cambiare sesso: mi riferisco al termine "cisgender". Inutile e ridicolo come l'intento con cui è stato coniato.

Jacopo Foscari said...

E purtroppo duole ricordare che in quell'occasione la Lega recitò il ruolo dell'utile idiota portando le forche in parlamento. Un errore che Bossi pagò caro quando il giustizialismo forcaiolo, che tanto aveva cavalcato, fece fuori pure lui all'epoca del Trota.

Il trattorista molisano ho sempre pensato fosse solo l'imbecille di turno da mandare in TV. Il cretino egomaniaco che manco si rendeva conto di quello che stava facendo e che era perfetto per essere il "volto" del golpe. I "cervelli" furono gli altri, molto più astuti e arguti del trattorista, ovvero Borrelli, Colombo e Davigo. Poi quando il trattorista non servì più a nulla ci pensò la Gabanelli a farlo fuori politicamente, per evitare che questi togliesse voti al PD alle elezioni.

Come si suol dire, chi di giustizialismo forcaiolo ferisce...

Nessie said...

Ciao Ale, io mi domando e dico se Minniti ci piglia per ebeti o se è lui a esserlo diventato di botto. Quella dei "foreign fighters" che ora dalla Siria pigliano i barconi mi fa scompisciare dalle risate. Quando arrivavano dall'Africa coi barconi, di terroristi non ce n'erano, perché quelli dell'Isis hanno delle palanche e pigliano l'aereo (questa era la vulgata). Ora che Raqqa è capitolata, tutti i presunti "foreign fighters" corrono a prendere barconi si allungano il tragitto dalla Siria e vengono qui. Non credo in una parola di questi spudorati falsoni: né prima né dopo.
Una cosa però è certa: i presunti "terroristi" per loro sono quelli che si oppongono ai loro nefandi piani. E le majors dei provider internazionali erano già lì a Ischia pronti a siglare i patti con il nostro sgovernazzo per attuare la CENSURA della rete, che è la cosa che li fa rosicare di più.

Nessie said...

Sul referendum. Il NO non esiste perché nessuno è così fesso da rinunciare all'autonomia. Ovviamente il quorum del referendum vale solo per il Veneto, perché in Lombardia non c'è. Ma una buona maggioranza in ogni caso, dà più peso contrattuale ed eventualmente, serve per estendere l'esperimento ad altre regioni.

Nessie said...

Sì, Jacopo, ricordo che, con molta lungimiranza, la Lega agitò il cappio nell'aula di Montecitorio perché desiderava disfarsi dei partiti della Ia Repubblica. In politica la pena di contrappasso occorre metterla sempre in conto.

Il Buricchio di Bisacce non mi ha mai incantato nemmeno quando le sciure della Milano da Bere, andavano in piazza con i palloncini bianchi con la scritta W Di Pietro. POvere sceme! Mica capivano che quella era un'altra delle rivoluzioni colorate telecomandate altrove. E a quell'epoca non lo capivo nemmeno io, ma l'uomo con la sua tracotanza terronesca non mi piaceva per niente e anche i "pregiudizi" a volte aiutano a stare alla larga e a non farsi abbindolare.

Anonymous said...

La ragazzina viziata,volgare,senza cervello e senza talento è un classico caso di 'attention whore'.Gioca a fare la ribelle,non ne indovina una e campa con il nome del padre.Ha dichiarato che 'andrà via dall'Italia'.Comoda la vita quando si hanno certi vantaggi.La Boschi e Minniti ci fanno ricordare ancora una volta che siamo governati dai peggiori di sempre.Mai in passato ci sono stati governanti peggiori di questi.La famiglia della Boschi andrebbe espulsa per sempre da questo paese con tutti i disonori possibili.Io la manderei nella foresta dove la Boschi stessa gli anni scorsi è andata a prendere i bambini negri adottati da famiglie italiane,praticamente i futuri trovatelli disadattati di domani.Minniti è quello che di recente ha dichiarato che'si gioca la sua carriera sui diritti umani in Libia'.Vai in Libia e non ti fare più vedere,non sentiremo la tua mancanza. Massimiliano

Anonymous said...

La prossima frontiera saranno le "news", più o meno "fake", propalate dai media del regime internazionale direttamente in inglese. Ci siamo già vicini. Se hai notato, tutti i discorsi ufficiali delle figure istituzionali delle varie nazioni ancora con un un minimo di decenza, vengono detti nella lingua nazionale anche quando diretti ad una platea internazionale. Invece qui, continuano ad infarcire i discorsi rivolti alla Nazione con termini in inglese, manco la nostra lingua fosse così povera da non avere un corrispettivo. E pure le leggi, che devono essere espresse in lingua nazionale hanno denominazioni e testi infarciti di parole in inglese. Siccome per qualunque Diritto l'ignoranza della Legge non è mai ammessa, ne consegue che la conoscenza della lingua inglese è obbligatoria. Ormai è talmente chiaro che le istituzioni non sono più nelle nostre mani, che non c'è più bisogno di proseguire oltre con le analisi.

IL SAURO

Anonymous said...

Non sappiamo ancora adesso come è andata veramente con l'esecuzione di Mussolini, non sappiamo come è andata con la strategia della tensione, non sappiamo come è andata con l'affare Moro, non sappiamo com'è andata davvero con "Mani Pulite" e con mille altre faccende critiche del nostro Paese. E a dirla tutta non sappiamo perfino (o sappiamo benissimo) cosa c'era dietro al Risorgimento. Pensate un po' su che cosa è fondato questo regime e a quanto è limpido...
Scarth
PS: mi associo, anch'io nelle prime fasi di "Mani Pulite" ci credetti, poi capì che c'era qualcosa, molto o tutto, che non tornava affatto.

Nessie said...

Massimiliano, su Asia Argento. Beh, "ragazzina" mica tanto, visto che è una quarantenne con due figli, un'età dove solitamente si dovrebbe mettere la testa a partito. Ma ormai con una siffatta società, si è giovani una volta sola, ma si è immaturi sempre.

Sulla Horror Gallery dei politici, direi che non c'è più pane per i denti nemmeno per papà Argento (inteso come regista) tenuto conto che viviamo copioni orridi tutti i santi giorni.
Una cosa è inquietante di cui nella trilogia degli sketch mi sono dimenticata di far cenno: il ritorno di un Berlusconi riplastificato, buttato lì sulla scena allo scopo di rifondare una "destra moderata" e "compatibile coi valori europei". Cioè quelli che ci hanno fatto cadere in disgrazia. Quando serviva, le élites l'hanno fatto fuori. Ora che non serve più, è tornato agli onori dei media.

Nessie said...

Sauro, la continua pressante contaminazione dell'Inglese nella nostra lingua, serve anche a perdere il contatto col REALE significato delle parole. Se ad esempio, dico SPENDING REVIEW (e la maggioranza delle persone ripete a pappagallo), ecco che sono esonerata dal sapere che ciò comporta l'esame delle spese sostenute dallo Stato per il funzionamento dei suoi uffici e per la fornitura di servizi ai cittadini, allo scopo di ridurre gli sprechi e di apportare miglioramenti al bilancio. .
Cioè NUOVI TAGLI.

In altri termini, l'Inglese adempie perfettamente al ruolo di neolingua orwelliana.

-----------------------

Una notizia simpatica. Il treno di Renzi (pagato coi nostri soldi) è stato un FLOP di insuccessi, contestazioni e desertificazioni:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/treno-triste-matteo-ogni-fermata-contestazione-1455129.html

Nessie said...

Sì, Scarth, aggiungici anche la data controversa del referendum sulla Repubblica (2 giugno), basata su numerosi brogli e avrai un quadro ancora più chiaro delle nostre "fondamenta".

Intanto, visto che sei cittadino lombardo, BUON VOTO! Adesso corro a votare anch'io.

Anonymous said...

Nessie,è vero.Berlusconi è un vecchio tappo di sughero finito in mare che cerca di tenersi a galla.Inutilmente.Lo hanno fatto fuori da un pezzo.Pensa anche alla sua versione di amante degli animali con la Brambilla,tutto rifatto con la cipria.Asia Argento mentalmente capisce meno di una di 12 anni,è una degenerata cresciuta male e non è in grado di svolgere il ruolo di madre in modo serio e responsabile.Non crescerà mai.Basta vedere i capricci che ha fatto con le 'molestie'. Massimiliano

Aldo said...

Senza ritegno.

Aldo said...

A proposito di ritegno e di costituzioni che promuovono e tutelano il risparmio, nonché di esortazioni a provvedere in proprio a forme integrative private di previdenza, hai visto la storia dello 0.2% prossimo venturo? Questi non riescono a riaccendere l'inflazione, che è notoriamente un metodo usato dalle cicale dei vari potentati per decurtare i risparmi delle formichine, quindi passano all'assalto diretto. Come diceva quell'altra a proposito delle aggressioni ai soldini nelle mani dei cittadini?

Siamo oltre il grottesco che, come è noto, è quella forma di comicità che deriva da un eccesso di drammaticità. Ci sarebbe da ridere, SE NON FOSSE SULLA NOSTRA PELLACCIA.

Nessie said...

Spiegati meglio, Aldo. Cosa sarebbe lo 0,2% prossimo venturo? una nuova tassa sui conti/correnti? Sui risparmi degli Italiani pesa già il BAIL-IN (detto volgarmente belìn), che è la possibilità di rifinanziare il debito in caso di CRACK. Polverizzando i nostri soldi.

http://www.maurizioblondet.it/porteranno-via-la-vostra-ricchezza/

Nessie said...

Ho appena VOTATO. E visto che al seggio c'era parecchia gente, forse stufa del sequestro della democrazia. E' chiaro che la partecipazione al quesito referendario, trascende il significato originario sulla cosiddetta AUTONOMIA.

Anonymous said...

, la Lega agitò il cappio nell'aula di Montecitorio

"l'autore"del gesto ( un omonimo di Leoni ) fu poi uno di 70 "comprati" nel 1994 da berlusconi e poi "tornato nel nulla " nel 1996 , sebbene di sicuro con un ricco vitalizio pubblico ( al dilà di quanto poi gli avesse privatmente "dato" il berluska 😎 )
Tanto per precisare che " la botte dà il vino che ha" e che tutto in italia ( e anche in lombardia 😎 ) è facilmente sommergibile dalla feccia.
ws

Nessie said...

Sì, ricordo benissimo. Si chiamava Luca Leoni Orsenigo, e mi sono tenuta a mente nome e cognome non a caso. Non fui affatto d'accordo con quel gesto maramaldesco, perciò risparmiami le tue filippiche, per favore.

Anonymous said...

Tanto per CAPIRE e NON DIMENTICARE, "il trattorista molisano" ha fatto un "brillante" carriera che credo "non per caso" .
Risulta che dopo essere stato sottufficiale in non meglio precisati uffici dell' areonautica , passo' in polizia ( fu nella scorta di Dalla chiesa a palermo ).
Da li fu promosso commissario a milano dove da "lavoratore" si laureò rapidamente in giurisprudenza giusto in tempo per passare in magistratura "ripescato" duecentesimo in un concorso che inizialmente prevedeva cento posti ; "rispescaggio" che comunque lo assegno' ad una sede prestigiosa (milano) invece che in una oscura procura come NORMALMENTE sarebbe stato per un "ripescato".
E spero di essere stato chiaro , perché di più non si può dire
ws

Nessie said...

Oh sì che si può e si deve dire di più. Oramai c'è tutta una pubblicistica sui suoi pagatori.

Qui:

http://www.eticaesviluppo.com/joomla/images/stories/iniziative/ledeen.pdf

Alessandra said...

Il Veneto ha già raggiunto il quorum: affluenza al 51.9 % e non sono ancora le 20!

www.ilgiornale.it/news/politica/referendum-autonomia-i-dati-sullaffluenza-1455163.html

Aldo said...

Nessie: "Spiegati meglio, Aldo."

No, mi viene il vomito. Preferisco cavarmela con un collegamento.

Nessie said...

OTTIMO Alessandra! Ho sentito e sono molto contenta. :-)

In Lombardia non è andato male, siamo oltre il 30%. Considera che c'è il vizio di fare le gite fuori porta. Ma voi siete stati bravissimi! Il Veneto è più identitario e qui la Lombardia è più "mescolata"

Nessie said...

Aldo, ora ho capito. Sono dei ladroni.

Cangrande said...

Ciao Nessie ! Per il Veneto, risultato epocale, anche se sarà minimizzato dalla lurida stampa nazionale. Togli gli ignavi, i malati, gli emigrati, che non potevano votare dall'estero, molti anziani e quasi tutti gli imbecilli piddioti (dico quasi, perché so per certo che molti piddioti sono andati a votare, addirittura....) è stato un grandioso plebiscito identitario. A prescindere dalle solite divisioni partitiche. Anche gli anziani (come mia madre 83enne), facevano girare messaggi su whatsapp per convincere gli amici. Mai vista una cosa del genere..... Attenzione !!! Non necessariamente leghisti. Ripeto: plebiscito transpartitico. Identitario. Nel breve, servirà a poco. Ma io sono convinto che sia una palla di neve che diventerà valanga. Lombardia: troppo italianizzata (meridionalizzata), a parte Brescia/Bergamo. Dopo 220 anni, la Repubblica Veneta è sempre nel sangue delle Genti. Ecco perché i "soliti noti" vogliono farci invadere dài negri.

Nessie said...

Sono felicissima Cangrande! Ho appena aggiornato il blog sul risultato storico, vai su di sopra. Avanti così!


Nonostante la "mescolanza" è andata bene anche in Lombardia (il 40%). In particolare nelle località di provincia.

Cangrande said...

P.s. se vuoi "passa" il mio commento sul tuo nuovo post. Visto solo ora.

Nessie said...

Appena fatto, grazie!